+39 335 8274071


Noleggio elettrico: un’esperienza formativa
che dà consapevolezza prima di affidarsi
alla mobilità del futuro

Intervista di Anna Magli Zandegiacomo a
Massimo Alboreto, Direttore Commerciale NoleggioElettrico.

Intervista con Massimo Alboreto Direttore Commerciale NoleggioElettrico. Fa parte del Comitato Organizzatore del Salone dell’Auto Torino-Parco Valentino che dal 2020 è diventato Milano Monza Open Air Motor Show e ha maturato importanti esperienze nel web marketing, organizzazione di eventi e di viaggi incentive in Italia e nel mondo, organizzazione di esperienze di guida con le leggendarie Ferrari in pista e su alcuni dei più belli e suggestivi itinerari italiani e corsi di guida sicura spesso come pilota istruttore. A fine anni 80 entra nel mondo delle promozioni e poco dopo inizia la collaborazione con il cugino, Michele Alboreto, con il quale organizza i primi “Alboreto Day”: giornate dedicate alla guida in cui gli ospiti, sotto l’attenta supervisione di Michele, potevano pilotare la famosa Ferrari 156/85 Formula 1. Questa esperienza, reinterpretata su diversi modelli di auto e obiettivi, viene oggi capitalizzata da Massimo Arboreto nei tour dedicati che organizza per NoleggioElettrico.

Che cosa è NoleggioElettrico
NoleggioElettrico è una società nata 6 anni fa nella convinzione che la transizione alle vetture elettriche sia fattibile attraverso un utilizzo che non sia solo un veloce test drive, ma l’esperienza diretta con queste vetture per un breve periodo. Abbiamo pensato che i migliori, i più esperti di mobilità elettrica fossero proprio i proprietari di queste vetture. Così abbiamo creato una soluzione che consente di avere un’auto elettrica con un noleggio a lungo termine che crei anche l’opportunità, se capita, di condividere l’auto con altri ricavandone un vantaggio ed una sostenibilità anche economica. Dall’altra parte offrire, a chi noleggia per la prima volta una vettura elettrica, la possibilità di consigli e consulenza da parte di chi la utilizza tutti i giorni e ne ha ormai acquisita la consapevolezza di tutte le performance. Oggi moltissime persone si avvicinano alle auto elettriche con titubanza e con comprensibili remore dettate dalla non conoscenza; per questo è necessario offrire un servizio di noleggio a breve termine che consenta di sperimentare personalmente le auto elettriche prima di acquistarle.

Quali sono le maggiori resistenze del cliente all’acquisto o al noleggio di una vettura elettrica?
In questo momento la maggiore resistenza è data dal fatto che le informazioni sono carenti, e scadenti aggiungerei, perché non c’è ancora una vera cultura sull’elettrico. Inoltre ci sono molte fake news che girano in rete, in parte generate dal fatto che fino a pochissimo tempo fa l’unica azienda che faceva veramente vetture elettriche era Tesla. Tesla non investe in pubblicità tradizionale da nessuna parte, non si piega alla logica del publiredazionale, è stata in qualche modo ignorata, fino a quando non si presentavano dei problemi dove si creava l’occasione per parlarne male. Si è generata questa informazione falsata, in quanto unidirezionale, per cui le vetture elettriche si incendiano, non hanno autonomia, ecc. ecc. Riassumendo, poche informazioni e confuse, che portano molti utenti ad avere paura a provare le vetture elettriche.

Il problema dell’autonomia sembra che sia l’argomento che frena di più. Forse per la mancanza in Italia di una rete di rifornimento elettrico organizzata?
Non è così, in Italia ci sono oltre 20 mila colonnine di cui molte a caricamento veloce. Non è quindi vero che non c’è una rete di rifornimento. Il problema è invece che il grande pubblico non sa come trovarle, non si conosce dove sono ubicate. Ci sono però alcune App che consentono di individuare le colonnine sul territorio e di caricare l’auto indipendentemente dall’operatore con cui si lavora. L’App EVWAY, per esempio fornisce informazioni complete, precise e aggiornate in tempo reale per consentire la migliore esperienza di ricarica.

L’auto elettrica è anche una scelta di stile di vita che si declina su varie attività. Per esempio, come cambia il concetto di turismo sostenibile?
Il concetto cambia radicalmente perché si può proporre, attraverso una viaggio con vetture elettriche, il vivere il territorio senza inquinare. Si tratta anche di poter offrire la possibilità di vivere il turismo con tempi diversi. Un esempio classico è proprio quello di EVWay che consente attraverso l’app di trovare le colonnine di ricarica ma anche di ottenere una serie di informazioni su ciò che si può visitare nei pressi di quella colonnina. Nel tempo che l’auto impiega a ricaricarsi, l’App suggerisce itinerari turistici o naturalistici che consentono di visitare un museo, esplorare un territorio o fare altre esperienze. La vettura elettrica “obbliga”, in senso positivo, a rallentare i miei ritmi e di vivere il turismo in modalità più sostenibili offrendo la possibilità di scoprire luoghi o situazioni che con un turismo “veloce” non ci sarebbe la possibilità di visitare o scoprire. Molti alberghi cominciano a organizzarsi con le colonnine all’interno delle strutture perché i clienti possono ricaricare durante la notte. Se una volta la presenza del WIFI o della Spa erano discriminanti nella scelta di un albergo, oggi gioca un ruolo fondamentale la disponibilità delle colonnine di ricarica. Diventa un valore aggiunto come tutti gli altri. Per questa ragione sono nati quelli che si chiamano i Destination Charging, ossia alberghi, ristoranti, location dove è possibile ricaricare le auto mentre si svolgono altre attività.

Come si entra a far parte del network NoleggioElettrico?
Imprenditori e appassionati possono far parte del network investendo in una o più auto elettriche e diventando essi stessi testimonial e protagonisti della nuova era della mobilità sostenibile. Il parco auto è attualmente composto soprattutto da Tesla di altissimo livello ed è il più ampio a livello nazionale, ideale per noleggi individuali, tour assistiti, eventi aziendali, incentive e team building. La rivoluzione della mobilità elettrica è un dato incontrovertibile che sta modificando radicalmente e definitivamente l’approccio alle auto. L’interesse da parte del mercato è oggettivo e stiamo assistendo alla progressiva sostituzione del parco auto circolante.

Come sono strutturati i tour stradali che organizzate per aziende e clienti?
I tour stradali in Tesla sono eventi dedicati alle aziende che desiderano coinvolgere i propri clienti, fornitori o dipendenti con un’esperienza di guida innovativa a bordo di super car full elettriche che abbinano alla potenza il rispetto dell’ambiente. La durata dell’attività dipende dal tempo a disposizione del cliente, si può quindi spaziare da mezza giornata a una giornata intera o più, il programma sarà quindi definito in base alle singole esigenze. Prima dell’inizio dell’attività si tiene un brief tecnico, tenuto da un Pilota Istruttore. I partecipanti sono suddivisi in team da 3/4 persone e ogni team avrà a disposizione una TESLA con relativo istruttore con cui iniziare l’esperienza di guida. Il percorso ha una durata variabile secondo il timing ed è articolato in diverse tappe in modo da consentire i cambi alla guida. Per provare adeguatamente le vetture, consigliamo sempre di far guidare ogni ospite per non meno di 15/20 minuti. Un’auto dello staff sarà a disposizione per fornire assistenza se richiesta lungo il percorso.

Com’è la vostra visione della mobilità del futuro?
Una mobilità sicuramente elettrica, intelligente e condivisa. Quindi sostenibile, sia dal punto di vista ecologico che finanziario. Le vetture non sono più solo un mezzo di trasporto ma diventano uno strumento di marketing perché chi viaggia con una vettura elettrica diventa un testimonial dell’essere green, di una visione ecologica del futuro, la volontà di condividere la proprio autovettura. Un nuovo modo anche per ridurre le auto in circolazione.

In allegato, collegamento YouTube per visionare le performance delle auto di NoleggioElettrico:
Clicca qui per visualizzare il video